La pietra di luna è uno dei minerali più importanti per lavorare con il nostro intuito ed i nostri sensi più sottili. Pietra spiccatamente femminile è bellissima e potente in tutte le sue forme e varianti, dal bianco azzurro al bianco grigio o quasi crema. Feldespato di origine primaria lavora con i nostri talenti innati e ci aiuta a tirare fuori quelle abilità che non abbiamo ancora avuto modo di sperimentare e praticare. In particolare ci connette con il nostro lato Yin, legato alla ricettività e la connessione con i piani di esistenza superiori. A livello fisico aiuta il funzionamento della ghiandola pineale, le permette di armonizzare il ciclo ormonale con i ritmi della natura, perciò è indicata per superare problemi collegati con le mestruazioni e rende la donna più fertile. Dato che il suo utilizzo incrementa la nostra sensibilità è necessaria della cautela: in momenti di fragilità emotiva questa pietra può aumentare lo squilibrio, meglio metterla da parte per un po’ e indossare pietre che aiutino il radicamento e favoriscano il nostro lato Yang.

Pietra di luna per collegarsi con l’inconscio

La pietra di luna favorisce la medianità e l’intuito, è particolarmente utile per aiutarci a ricevere dei messaggi del nostro inconscio attraverso i sogni, soprattutto nelle notti di luna piena.
E’ importante stabilire la nostra intenzione quando vogliamo lavorare su questi livelli, perciò se vuoi sperimentare ti consiglio di andare a letto almeno mezz’ora prima del solito. Prepara la tua camera ripulendo l’ambiente, metti a posto lo spazio se c’è disordine, apri la finestra cinque minuti, usa degli incensi o brucia del palo santo. Se vuoi puoi anche mettere della musica rilassante, questo è particolarmente indicato se la tua casa non è silenziosa, perché rumori esterni potrebbero distrarti. Ricorda di lasciare un quaderno per gli appunti e una penna sul comodino.
Stenditi a letto e poni la pietra sul cuore, rilassati ascoltando il tuo stesso respiro, senza bisogno di forzarlo in un ritmo, ma solo osservando. Poni l’attenzione sulle sensazioni del tuo corpo in generale, poi poni attenzione all’area del cuore, dove stai entrando in contatto con la pietra. Potresti avere sensazioni diverse ogni volta che fai l’esercizio, questo è perfettamente normale, l’importante in questo momento è entrare in contatto con la pietra in modo gentile ed esprimere il proprio intento di ricevere i messaggi dell’inconscio durante il sonno. Dopo circa venti minuti potrai porre la pietra sotto al cuscino e apprestarti a dormire, se non lo starai già facendo!
Al mattino per prima cosa ricorda i sogni e scrivili sul quaderno prima di alzarti. La pietra di luna ti aiuta a sognare e a ricevere messaggi, ma non è utile per la memoria. Se hai problemi in questa fase potresti aiutarti ponendo sotto il cuscino una calcite blu o rosa, oppure un’acquamarina.

Pietra di luna per sviluppare poteri medianici

L’utilizzo della pietra di luna per sviluppare la nostra capacità di entrare in contatto con realtà sottili è nota da secoli. Nella tradizione induista questa pietra è considerata profetica e associata alla chiaroveggenza, si diceva che avrebbe aiutato queste capacità a chi la tenesse in bocca durante una notte di luna piena.
Per chi utilizza la meditazione e svariate tecniche di visualizzazione per entrare in contatto con il mondo degli spiriti, la pietra di luna può essere un’ottima alleata. La pietra può essere posta sul terzo occhio prima di partire per il “viaggio”, oppure potreste utilizzare una pietra di ametista sul terzo occhio e una pietra di luna sulla fronte. Mentre l’ametista vi aiuterà a calmare i pensieri e schiarire la mente, la pietra di luna aumenterà la vostra connessione con altri piani di esistenza.

Pietra di luna per la ricettività e la femminilità

“L’ego pensa sempre che la dolcezza sia debolezza. Ecco perché nel corso dei secoli si è pensato che le donne fossero il sesso debole. Non è vero.”
Osho

Come premesso la pietra di luna ci aiuta a sviluppare il nostro lato Yin, considerato femminile e ricettivo. Questo utilizzo è particolarmente indicato per le donne che non accettano il loro lato femminile, dolce e sensuale, oppure che presentano problemi legati al ciclo mestruale o alla mancanza di fertilità. In realtà anche gli uomini possono trarre un gran beneficio dall’utilizzo di questa pietra, ma ben pochi si arrischiano a esplorare il loro lato Yin, dato che in questa società è permesso davvero poco esprimere tali qualità persino alle donne.
Indossare la pietra per un periodo minimo di una settimana porterà grandi benefici a riguardo. In questo caso è consigliato indossarla a diretto contatto con la pelle, se possibile vicino all’area del cuore. Come per ogni cristallo è utile annotare le proprie sensazioni e impressioni il terzo giorno e il settimo giorno di utilizzo. E’ possibile indossare questa pietra anche per lunghi periodi, ne è sconsigliato l’uso continuativo solo in caso di elevata sensibilità o instabilità emotiva.