Utilizzare l’ossidiana per purificare gli ambienti e la nostra stessa energia è una consuetudine antica, che risale persino all’era del paleolitico.

L’ossidiana è una pietra considerata magica in molte culture. Gli Aztechi utilizzavano la polvere di ossidiana per cicatrizzare le ferite; anche a livello emotivo questo minerale ci aiuta a cicatrizzare le antiche ferite emotive, favorendo la trasformazione della persona. In Sardegna fino a poco tempo fa era uso comune regalare ai neonati un pendaglio scaccia malocchio, costituito da un frammento di ossidiana all’interno di una retina di cotone bianco.

Vediamo qui sotto come impiegare questo minerale per purificare, proteggere e trasformare.

Il triangolo di ossidiana per purificare

L’ossidiana è un cristallo molto utile per la costruzione di griglie, ha una funzione di purificazione, radicamento e protezione. Una griglia molto semplice è la disposizione dell’ossidiana ai vertici di un triangolo equilatero su di un piano. Il triangolo è la figura base dei solidi platonici e irradia energia intorno a sé, è particolarmente efficace per la purificazione degli ambienti.
Puoi costruire questa griglia se senti che l’atmosfera di una stanza è pesante, ad esempio quando è stata scenario di litigi oppure dopo che le persone che vi abitano hanno avuto un periodo difficile o una malattia e hanno lasciato un’impronta energetica spiacevole. In questo caso disegna un triangolo equilatero su di un foglio o sulla stoffa, meglio se bianca, e poni un’ossidiana ad ogni vertice con l’intento di purificare la stanza. Tieni la griglia in sede per una settimana minimo, puoi anche lasciarla più a lungo, fino a che sentirai che l’atmosfera è cambiata e ti senti più a tuo agio.

triangolo di ossidiana

Indossare l’ossidiana, protezione e trasformazione

Questa pietra ha una forte aura protettiva, è in grado di assorbire le energie pesanti intorno a sè ed è perciò indicata quando abbiamo bisogno di proteggerci da persone o situazioni avverse. In questo caso puoi indossare l’ossidiana anche per lunghi periodi, ricordandoti di purificarla e ricaricarla durante le notti di luna piena, o ogni volta che ne senti il bisogno.
Oltre a proteggerti dalle influenze esterne questo cristallo ti aiuterà a radicarti, a tenere i piedi per terra, e ti darà stabilità. Quando indosserai l’ossidiana troverai più semplice accettare i tuoi errori e cambiare vecchie abitudini, perciò ti aiuterà anche a cambiare la situazione in cui ti trovi. Questa pietra ci aiuta a guarire le ferite emotive, per cui dovrai essere aperto a lavorare con queste energie e a lasciar andare i tuoi attaccamenti alla sofferenza. Essendo una pietra di colore nero se ne consiglia l’utilizzo nei chakra più bassi, è ottima da tenere in tasca, oppure da indossare come bracciale o cavigliera. Puoi trovare anche ciondoli o catenine in ossidiana, alcune persone trovano che utilizzare pietre nere vicine al chakra del cuore le fa sentire pesanti o tristi, perciò in caso tu rilevi questo tipo di sintomi ricorda di posizionare la pietra più in basso.

Se vuoi scoprire come utilizzare l’ossidiana per la meditazione e l’accesso all’inconscio clicca qui e leggi il mio articolo.