info@tsquaquini.it | +39 329 588 0559

Granato, proprietà e applicazioni pratiche

Granato, proprietà e applicazioni pratiche

Il granato è uno dei minerali più utilizzati dall’alba dei tempi, soprattutto nelle sue varianti che vanno dal rosso al bruno o violaceo. Considerato un faro in tempi difficili, il Talmud (testo sacro ebraico) descrive come sull’arca di Noè questa pietra fosse l’unica fonte di luce. Era già utilizzato dagli egizi nel 3000 AC e nelle civiltà più disparate, dalle americhe all’africa, era indossato e ritenuto una pietra dai grandi poteri. Ildegarda de Bingen ne parla nel suo “Libro delle Gemme” risalente al XII secolo, quando la pietra era conosciuta come “carbonchio”. La mistica ne elogia le qualità preziose, indicando anche come usarlo per una cura in caso di affezioni dovute al collasso degli umori corporei, e avverte che è importante essere scrupolosi nell’utilizzo di questo potente strumento. Durante le crociate venne incastonato sugli scudi sia dei crociati che dei mori; era considerato la pietra degli eroi, di coloro che intendevano affrontare delle prove per verificare il proprio coraggio e il proprio valore.

Nell’era moderna il granato divenne un vero e proprio gioiello “di moda” dopo la fine della seconda guerra mondiale, un periodo difficile e faticoso in cui i sopravvissuti al conflitto erano chiamati a impegnarsi al pieno delle loro possibilità per ricostruire ciò che era stato distrutto. Non a caso una delle proprietà più importanti di questa pietra è proprio quella di sostenerci nelle situazioni più difficili, quando sembra che il lavoro che dobbiamo fare sia troppo più grande di noi,e che le nostre speranze e ideali siano ormai svaniti. E’ la pietra più adatta nei momenti di crisi, ci aiuta a ritrovare la forza per andare avanti nonostante le difficoltà. Aumenta la fiducia in sé stessi, la forza di volontà e la gioia di vivere. Ci rende in grado di proteggerci quando siamo in un ambiente ostile e si dice che agisca come uno specchio, che rimanda al mittente tutto il male che cerca di compiere. La mia esperienza personale comprova tutto ciò, la mia collana di granato mi ha aiutato in alcuni dei momenti più duri e faticosi della vita, e mi sento di consigliarne l’uso anche a coloro che soffrono di depressione, perché anche se le circostanze esterne della loro esistenza non sembrano particolarmente ostili sono percepite come tali.

Il “granato” in realtà è un gruppo di pietre con denominazioni e colorazioni diverse che condividono varie caratteristiche: sistema cristallino cubico, origine terziaria, classe neosilicati con rapporto costante 3:2:3

Scegliere il granato in una lettura dei cristalli indica spesso la volontà di “cambiare il proprio sangue”, disintossicarsi dalla scorie del passato per ricominciare da capo una nuova esistenza. Questa pietra ci aiuta a lasciar andare le idee obsolete, a uscire dalla nostra zona di comfort e sviluppare nuove idee. Data la sua energia rossa e vitale è particolarmente utile per chi vuole lavorare sull’energia sessuale e chi ha bisogno di superare dei tabù che riguardano appunto la sessualità. Nel passato era considerato una pietra utile per le vedove e i vedovi, che dopo il periodo di lutto erano chiamati a nuova vita, perché si diceva che li stimolasse a ritrovare il desiderio di mettersi in gioco con un nuovo partner.

A livello fisico il granato rafforza il potere di rigenerazione del corpo e scioglie i blocchi energetici, per questo motivo una collana di granato può aiutarci a mollare la tensione accumulata sul collo a causa di stress eccessivo. Particolarmente benefico per il nostro sangue aiuta a equilibrare la composizione di tutti i fluidi organici e rafforza il sistema immunitario.

Il granato è anche utilizzato nei rituali e nelle griglie di cristalli per attrarre la prosperità, negli stati uniti non è raro trovare il granato negli uffici o in altri luoghi di lavoro, dato che è considerato un portafortuna per gli affari.

Granato come energizzante e antidepressivo

Nei momenti di difficoltà, quando abbiamo bisogno di energia e supporto, indossare il granato è un modo di aiutarci ogni giorno a superare le prove della vita. A questo scopo è particolarmente indicato il contatto diretto con la pelle. Questa pietra è molto potente, i suoi effetti non tardano a farsi sentire ed è sempre bene annotare su un diario le nostre impressioni dopo 3 e 7 giorni che lo indossiamo.

Con le sue varianti dai colori caldi e bruni si ottengono degli elisir potenti, perciò può essere utile l’assunzione di elisir in caso non si possa indossare la pietra o se ne voglia amplificare l’effetto. Come con tutti gli elisir potenti l’assunzione di tre gocce tre volte al giorno è sufficiente.

Questa pietra non ha particolari controindicazioni a livello emotivo, dato che non rischia di spingere la nostra energia verso la rabbia o la frustrazione, come avviene a volte con altre pietre dai colori caldi. Solo le varianti verde e blu possono essere poste sotto al cuscino, si dice aiutino a conciliare il sonno, mentre le varianti calde potrebbero rendere difficile dormire perché attivano la nostra energia. Una raccomandazione importante che mi sento di fare è di stare in guardia in caso di esaurimento. Il granato è una potente pietra di ricarica energetica e può essere utile quando abbiamo bisogno di andare avanti in situazioni di crisi, ma l’utilizzo prolungato potrebbe divenire deleterio se ci scordiamo di riposare. Il nostro corpo ha bisogno di riposo e calma, perciò se ci accorgiamo che stiamo indossando il granato da molto tempo e che rischiamo di “tirare troppo” i limiti del nostro corpo, sarà meglio prenderci del tempo per il riposo. Le pietre possono aiutarci se utilizzate con cautela e ragionevolezza, come qualsiasi altro rimedio naturale, utilizzare troppo il granato per compensare la mancanza di riposo è un po’ come bere mate tutti i giorni. Ricordiamoci di onorare e rispettare il nostro corpo.

Granato per la guarigione fisica

granato

Indossare il granato a diretto contatto con la pelle fa sì che possiamo beneficiare dei suoi effetti sul nostro fisico e la nostra salute, anche l’utilizzo di elisir ha questo effetto. Come sempre è importante ricordarci che le pietre non sono un sostituto della medicina allopatica e che in caso di disturbi di salute è sempre necessario vedere un medico e affiancare la pietra ad altre eventuali terapie.

L’esperto di cristalli Gieger consiglia di applicare la pietra direttamente alla parte del corpo interessata dal disturbo, ad esempio se vogliamo velocizzare la guarigione delle ferite interne ed esterne oppure allentare una tensione dovuta a un blocco energetico (ad esempio tensione da stress al collo o alle spalle). Queste applicazioni si possono fare per 15 minuti al giorno, in situazione di riposo, meglio ancora se cerchiamo di rilassarci del tutto ascoltando una musica appropriata o una meditazione guidata. Se vuoi provare questa tecnica puoi seguire la meditazione guidata che ho registrato cliccando qui.

La mistica medievale Ildegarda de Bingen descrive un’altra tecnica, che può essere utilizzata nel caso desiderassimo riequilibrare i fluidi corporei, ad esempio in caso di febbre o di smania, ma anche per stimolare il metabolismo, rafforzare il sistema immunitario e stabilizzare la circolazione del sangue. Ildegarda indica la mezzanotte come il momento migliore per questa pratica, dichiarando che questo è l’orario in cui la pietra emana i suoi effetti più forti. Il granato deve essere applicato direttamente sulla pelle, e precisamente nell’ombelico della persona. In questo punto la pietra sarà in grado di propagare le sue proprietà in tutto il corpo e dovrà essere rimosso nel momento in cui il calore che emana inizierà a diventare spiacevole. E’ importante rimuovere il cristallo in questo momento per non rischiare di sovraccaricare il nostro sistema.

Granato: pratiche per l’abbondanza e la prosperità

Il granato è considerato un magnete di abbondanza e prosperità materiale, perciò la sua influenza è utile nel nostro luogo di lavoro. In questo caso è bene porre la pietra in un punto in cui possiamo osservarla spesso, magari proprio sulla nostra scrivania se in ufficio o in un punto sicuro se siamo in un luogo pubblico come un negozio.

Per allinearci con questa energia di prosperità possiamo utilizzare la pietra con una tecnica energetica particolare, che canalizza il nostro intento. Per questa tecnica possiamo utilizzare due cristalli di granato, oppure un granato e un cristallo di rocca. Come ogni pratica di focalizzazione dell’intento per poter portare dei risultati sarà necessaria la costanza e l’impegno, è consigliato praticarla ogni mattina per 21 giorni. Ovviamente chi non può praticare al mattino potrà scegliere un orario diverso, ma è sconsigliata la sera, dato che ci carica energeticamente.

Al mattino, prima di iniziare la giornata, prendetevi 10 minuti da sole, in uno spazio protetto in cui nessuno disturberà la vostra concentrazione. Prendete le pietre e stringetene una in ogni mano, sentitene la forma e cercate di ascoltare con la vostra pelle e tutti i vostri sensi le vibrazioni che emanano. Divaricate un po’ le gambe, in posizione da squat, portare le pietre ancora nei pugni chiusi all’altezza delle ovaie: per gli uomini questo è il punto dove si sono originati i testicoli prima di scendere nello scroto, perciò è un punto energetico importante per entrambi i sessi. Fate tre respiri profondi e poi iniziate a saltare sul posto, contate 50 salti espirando quando toccate terra, sempre stringendo le pietre nelle mani. Questo farà sì che la vostra energia si attivi, il vostro cuori inizi a pompare con più forza e il vostro respiro si apra. Chi non può saltare potrà muore il bacino in avanti espirando e indietro inspirando, sempre 50 volte.

A questo punto fermatevi e ascoltate il corpo, l’energia che si è mossa, le vibrazioni e i vostri muscoli e battiti del cuore. Sgombrate la mente ed esprimete a parole il vostro intento, caricando la vostra voce di energia e determinazione. Potete poi riporre le pietre in un luogo sicuro o tenerle con voi durante la giornata.

Il granato può anche essere utilizzato nelle griglie di cristalli per attrarre prosperità, in questo caso suggerisco di formare un triangolo di cristalli di granato, oppure di utilizzare il granato e il cristallo di rocca in formazione triangolare, dato che il quarzo trasparente ha la capacità di amplificare l’energia di altre pietre.

Marzo 2nd, 2019|Uncategorised|0 Commenti

Scrivi un commento