Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Due serate, 28 Aprile e 5 Maggio, pensate per aiutarci a riscoprire il nostro lato femminile, al di là dei giudizi e degli stereotipi di ciò che significa essere uomo o donna. In questi incontri andremo a riequilibrare il nostro lato yin o ricettivo e il nostro lato yang o attivo: sono aperti sia a uomini che a donne.
Troppo spesso a causa della natura della società contemporanea sia le donne che gli uomini sono portati a prediligere il proprio lato yang o attivo, per potersi rapportare in un mondo dove la competizione ha preso il sopravvento sulla collaborazione. Se la vita ci sembra una continua lotta che ci stanca sempre più ogni giorno è anche a causa del fatto che siamo sbilanciati, perché la nostra abitudine al fare non ci lascia spazio per essere e per ricevere, ritrovando lo yin e riconciliando le nostre energie potremo arrivare a uno stato di maggior benessere e centratura.
Quante volte sentiamo donne che dichiarano di voler essere più femminili ma di non riuscirci, questo contrasto fra volontà e azione è spesso dovuto ai giudizi sul femminile che ci portiamo dentro, giudizi che ci bloccano dall’essere noi stesse e creano sofferenza. In questi incontri andremo ad esplorare quali sono i giudizi che ci impediscono di entrare in contatto con la nostra ricettività, la nostra morbidezza e accoglienza. Una volta portati alla luce i giudizi possono essere osservati da un punto di vita neutrale che farà risaltare la loro falsità e ci renderà in grado di poterli abbandonare.
Successivamente andremo ad scoprire veramente cosa significa per ognuno di noi essere femminile, cosa porta nella nostra vita e in quali ambiti esprimiamo di più questa energia, per connetterci di nuovo a questa straordinaria risorsa. Il lato ricettivo è importante tanto quanto quello attivo ed essere integri significa poter scegliere quale energia esprimere in modo appropriato in ogni momento della nostra vita. Questo è un lavoro importante sia per uomini che per donne, dato che ritrovare la ricettività aiuta ognuno a esprimere meglio la sua individualità ed entrare in contatto in modo più profondo con sé stesso e con le persone che gli sono care. Ricordiamoci inoltre che essere capaci di ricevere è fondamentale se desideriamo più abbondanza nella nostra esistenza.
Il lavoro si svolgerà anche con il supporto della Kunzite verde, un cristallo bellissimo che è legato all’amore per il femminile e che ci aiuterà nel processo di riscoperta. Eseguiremo delle meditazioni con questa pietra ed anche un altro trattamento di cristalloterapia con la disposizione della pietra e di altri cristalli sul corpo per aiutarci a ridare forza là dove la nostra femminilità si è affievolita.
Il lavoro si svolgerà in due serate, perché l’argomento è molto vasto, ma anche per darci modo di tornare a casa con la pietra e lasciare che svolga la sua azione benefica per una settimana prima di tornare ad un nuovo incontro.
Il costo è di €10 a serata e include un cristallo di Kunzite da portare a casa.
Per maggiori informazioni contattare Taruna: 3295880559 / susanna.quaquini@gmail.com