info@tsquaquini.it | +39 329 588 0559

Cercare l’approvazione, cercare l’amore

Cercare l’approvazione, cercare l’amore

Ho letto una poesia di Rumi stamane e ne sento ancora le parole che riecheggiano nel mio cuore. A distanza di secoli ancora niente è cambiato nell’animo e nell’esperienza più profonda dell’essere umano, questo mi dà i brividi.

La poesia narra la storia di quando la luna entrò in casa del poeta a fargli visita. Lui e tutti gli altri presenti uscirono in strada come folli, in cerca della luna. La luna li chiamava da dentro, ma loro, ignari, continuavano a cercare ripetendosi continuamente “Dove, dove, dove?”.

La nostra vita ancora spesso è così, cerchiamo fuori l’approvazione, l’amore, la felicità. Rumi lo chiama il divino, ma altro non è che amore, ed è dentro di noi. Cerchiamo fuori, ingannati dai nostri sensi, che sono stati allenati a osservare l’esterno ed interagire solo con esso. Siamo così abituati a guardare fuori che non ci rendiamo conto del tesoro che abbiamo dentro: del nostro cuore, capace di trasformare l’oscurità in luce, della nostra anima, che può gioire al solo vedere un passerotto spiccare il volo.

E’ triste, ed è anche buffo, come quando non si trovano gli occhiali e poi ci accorgiamo che li avevamo appesi al collo!

Più impariamo a guardarci dentro più vicini saremo ad uno stato di gioia ed amore. Non importa che crediamo in Dio o meno, non ce n’è assolutamente alcun bisogno, possiamo credere in noi stessi.

Totalmente inatteso il mio ospite giunse
“Chi è?”, chiese il mio cuore
“La faccia della luna”, disse la mia anima.

Quando entrò in casa
tutti corremmo in strada, folli in cerca della luna.
“Sono qui”, lui chiamò dall’interno,
ma noi cercavamo fuori, ignari del suo richiamo.
Il nostro usignolo canta ebbro in giardino,
noi tubiamo come colombe “Dove, dove, dove?”

Si radunò una folla: “Dov’è il ladro?”.
E il ladro in mezzo a noi dice:
“Sì, dov’è il ladro?”.
Tutte le voci si mescolarono
e nessuna si distingueva dalle altre.

Egli è con noi significa che cerca assieme a voi,
che vi è più vicino di voi stessi, perchè cercate fuori?
Diventate come neve che si scioglie, ripulite
voi stessi da voi stessi.
Con l’amore la vostra voce interiore troverà una lingua
che crescerà come un muto candido giglio
nel cuore.

(Egli è con noi, RUMI)

Febbraio 2nd, 2017|poesia, rumi|0 Commenti

Scrivi un commento